Mercoledì
20 Mar 2019

Calò Salvatore

Informazioni

Salvatore Calò nasce a Palermo dove vive e lavora. Frequenta il corso libero del nudo e la scuola di incisione presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo. Ha avuto esperienze artistiche in diverse città italiane ed estere. Importante per la sua formazione è stata la frequenza dei pittori di Val D’Ossola quali Alessandro Giozza, Tiziano Corzani ed altri. Le sue opere sono presenti in collezioni pubbliche e private. Salvatore Calò prende spunto per realizzare della sua opera da una vicenda accaduta a San Ferdinando in Puglia: “Giuseppe Francioso, il maresciallo della stazione dei carabinieri di San Ferdinando diventato «famoso» per aver adottato un bambino difficile. Giuseppe, a 11 anni, dopo anni di abbandono e qualche periodo in comunità, si trovava a Trinitapoli in casa con la madre quando questa venne uccisa dal compagno il 30 dicembre del 2009. Giuseppe dormiva in quel momento. Il maresciallo conosceva già quel bambino sfortunato, che aveva trovato più volte solo per strada a San Ferdinando e aveva già accolto in casa sua per diverso tempo. Allora non ebbe più dubbi: ne chiese l'affidamento, che si sarebbe dovuto trasformare in adozione. Il maresciallo sfidò i pregiudizi e anche i giudici, che dopo la morte della madre ne avevano disposto il ritorno in comunità.” Nota di Carmen Carbonara su il “Corriere del Mezzogiorno”. Purtroppo la vicenda per la sopraggiunta malattia che colpì il maresciallo Francioso che morì a 54 anni, non ebbe una felice conclusione


Informazioni sul contatto

Ruolo: pittore

Indirizzo:
via Antonio Raccuglia n. 19 Palermo Sicilia

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Cellulare: 320 4634669


Modulo contatti